Giovanni XXIII amico dei turchi di Rinaldo Marmara



Giovanni XXIII amico dei turchi.

Il volume "Giovanni XXIII amico dei turchi" (edito da Jaka Book) di Rinaldo Marmara, responsabile culturale della Conferenza Episcopale Turca, è pubblicato dalla Fondazione Studium Generale Marcianum.

Rinaldo Marmara è uno storico attento alla documentazione, esperto di archivi vaticani. Con la sua opera ha messo in evidenza l'importanza del soggiorno ad Istanbul del futuro Papa Giovanni XXIII. Molte delle iniziative che poi diventeranno l'anima del Concilio Vaticano II sono nate da esperienze in Turchia del Nunzio Roncalli.

Una straordinaria testimonianza dell'apertura di Giovanni XXIII alle culture diverse, nel 50° anniversario della scomparsa del Papa del Concilio. Monsignor Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXIII, è nunzio in Turchia, a Istanbul, dal 1935 al 1945, fine della II guerra mondiale. Vi arriva dopo essere stato nunzio in Bulgaria e prima di essere nominato a Parigi. Con Roncalli la nunziatura diviene il centro della comunità cattolica di Istanbul, in una ritrovata vitalità della minoranza cristiana. Al tempo stesso Roncalli diviene "amico" delle autorità turche, e mette così le basi per l'apertura ufficiale delle relazioni diplomatiche tra Santa Sede e Turchia. Ad esse lavorerà anche in seguito, come nunzio a Parigi e poi come Papa. Oltre al dialogo amicale col mondo turco e islamico, Roncalli avrà modo di salvare moltissimi ebrei dalla deportazione nazista, favorendo anche la convivenza della comunità ebraica locale con i Turchi. Oggi nella Turchia islamica Giovanni XXIII è chiamato il "Papa turco". Prefazione di Paolo Branca, postfazione di Loris Francesco Capovilla.

Commenti

Post più popolari